A UN CERBIATTO SOMIGLIA IL MIO AMORE

Categorie: David Grossman
Tag: Nessun tag
Commenti: Nessun Commento
Pubblicato il: giugno 27, 2012
.

Chiunque si trovi ad amare questo bel libro vuol dire che è una persona bella d’amare. 
.
La guerra è un fiume carsico, non fatto d’acqua ma di lamette, che lasciano ferite che affiorano e poi scompaiono. Che combinate all’evidente difficoltà, nell’Israele degli anni ’70, nell’avere sotto mano profilattici quando si accende in maniera non prevista il fuoco della passione, condizioneranno nel bene e nel male la vita dei tre protagonisti, Avram, Orah e Ilan, così magistralmente raccontati in questo lungo e bellissimo romanzo da un Grossman in odore di Nobel.
.
http://www.anobii.com/ilvignettificio/ 


Condividilo
Seguimi
FacebookGooglePlusTwitter

Nessun Commento - Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Benvenuto , oggi è sabato, dicembre 16, 2017